Accoglienza

La iniziale rilevazione delle strutture di accoglienza, oggetto delle passate indagini condotte dall’Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità (ORIM)  fra il 2001 e il 2004, mirava a delineare l’offerta delle strutture di prima e seconda accoglienza e il fabbisogno abitativo espresso dalla popolazione immigrata nelle province lombarde di anno in anno indagate.

A partire dal 2005 l’ORIM avvia, come esperienza pilota in collaborazione con gli Osservatori Provinciali sull’Immigrazione (OPI), una rilevazione che invece si pone l’obiettivo di descrivere il panorama complessivo dell’offerta dell’intero territorio regionale lombardo, comprendendo tutte le diverse tipologie di strutture a cui uno straniero può ricorrere per fronteggiare il proprio bisogno abitativo. Ciascun OPI dispone infatti di una base dati aggiornata periodicamente relativa alle strutture di accoglienza operanti sul proprio territorio, che compendia non soltanto i dati anagrafici essenziali di ciascuna struttura, ma anche informazioni salienti circa la capacità e la natura alloggiativa, il grado di saturazione dell’offerta, le condizioni di accesso, la tipologia dell’utenza, l’eventuale erogazione in situ di servizi accessori.

Leave a Reply